expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

mercoledì 17 luglio 2013

Cena estiva: meno calore possibile, grazie!

Non so voi, ma in questi giorni il solo pensiero di accendere il gas per far bollire l'acqua, scaldare un sugo, cuocere la verdura.. mi fa passare l'appetito.
Griglia e forno sono fuori discussione: rimandati a settembre.
Domenica sera ero a cena da amici e ho mangiato una pasta fredda buonissima: condita con ricotta di capra, aglio (tanto!), olio, pomodori freschi e basilico. Tutto frullato e versato sulla pasta fredda (pennette rigate).
L'ho reinterpretata con: robiola, olio, basilico, pomodori freschi, zucchine crude, una acciuga e mezzo spicchio di aglio. Ho lasciato metà delle verdurine a pezzettini.
Tolti i minuti tra bollore dell'acqua e cottura della pasta (non saprei come evitarli) la cena è stata fresca e leggera.
Il secondo? Caprino condito con spezie, olio extravergine e olive piccanti.
Al posto del pane barchette croccanti condite con olio, sale, erba cipollina e origano.
Temperatura dell'ambiente sotto controllo e appetito appagato!